Sono Flavia, la tua rovina.

Sono una bella padrona altera e superba, e da qualche mese esercito la mia passione sessuale al telefono. Sono infatti diventata una cosiddetta padrona al telefono, e per farlo ho scelto uno dei migliori servizio sul mercato, quello riconducibile alla linea erotica padrone. L’ho fatto grazie ad un uno schiavo reale, un uomo sposato con la quale ci incontriamo ogni tanto dal vivo, e che mi ha fatto conoscere il servizio. Ne sono rimasta entusiasta e la sera stessa, dopo una veloce ricerca sulla grande rete, ho contattato la direzione dei numeri erotici per propormi a diventare una loro telefonista, sono stata subito accettata.

La linea erotica padrone
La mia grande esperienza, la mia fantasia, e soprattutto la voglia di schiavizzare sempre e comunque gli uomini, hanno fatto il resto, e dopo qualche giorno ho ricevuto un telefonino che io amo definire di servizio, telefonino inviatomi direttamente dai gestori del sito linea-erotica24.it., con esso ho iniziato a prestare i miei servigi, servigi che tendono a far soffrire e ad umiliare tutti coloro soprattutto di sesso maschile che chiamano. La mia giornata dopo qualche mese di attività è scandita ormai solamente da quelle chiamate, e via via che il tempo passa ho raggiunto la consapevolezza interiore che essere una padrona per me non è solamente un gioco all’interno della mia vita sessuale, ma il mio vero e proprio modo di porgermi alla società. Mi alzo tardi la mattina, faccio una bella doccia bollente, mangio qualcosa, mi accomodo sul divano e appena accendo il mio telefonino già iniziano ad arrivare le prime chiamate. Nell’ambiente ho saputo che Mistress Flavia, il nome con la quale sono conosciuta, è assai ricercata, retaggio del mio modo di essere e delle tante punizioni che infliggo agli uomini che vogliono subirle.

Le mie esperienze più belle
Molte sono le esperienze che in questi pochi mesi hanno contribuito ad eccitarmi, ancora alcune le ricordo con passione ed eccitazione, e non sono rare le volte che ripercorrendole con la memoria la mia mano automaticamente va a verso la mia fessura tra le cosce, allo scopo di donarmi piacere. Come dimenticare quella coppia di schiavi che voleva effettuare una gara tra di loro, sono stati magnifici, soprattutto lei, a sopportare tutte le punizioni e alla fine di fatto è stata sempre lei a laurearsi vincitrice della sfida interna con il suo partner. E quel padrone che voleva solamente i consigli di una donna, con lui abbiamo fatto una lunga chiacchierata allo scopo di confrontare le nostre rispettive tecniche, una telefonata che mi arricchito non solo professionalmente, ma anche umanamente. Ma soprattutto come dimenticare le decine di schiavi che ogni giorno si inginocchiano nel chiuso della loro camera per omaggiare la mia persona, il più delle volte sono uomini insoddisfatti dalle loro donne, uomini che non hanno mai conosciuto il vero sesso, quel sesso che ti prende alla pancia e ti fa vivere in un perenne stato di eccitazione, cosa che a me avviene spesso. Io infatti non lo faccio per soldi ma solo per il grande piacere che deriva dall’eccitare e al contempo eccitarsi, non ci credi? Mettimi alla prova, il costo sarà quello di un buon caffè in un bar del centro città, ma il piacere che ne avrai sarà veramente immenso.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *